´┐Ż

Trattamenti Laser

Cos’è il Laser ?

L=Light   A=Amplification    S=Stimulated   E=Emission of   R=Radiation

Semplificando, il laser è uno strumento che emette  un raggio di luce, monocromatica ad elevata direzionalità e ad alta energia.

Quando la luce laser viene ad interagire coi tessuti , provoca una reazione che dipende dal tipo di laser utilizzato, dal tipo di tessuto trattato, dalla distanza e dalla durata della applicazione.

Il Dentista deve avere un’abilitazione specifica?

No, chiedete al Vostro dentista dove e come si è preparato .

Esistono corsi di perfezionamento universitari che preparano i Dentisti all’utilizzo della tecnologia laser:Università degli studi di Firenze –Università degli studi di Genova –Università degli studi di Parma-Università La Sapienza di Roma.

Quali sono i benefici ed i vantaggi nell’uso del  laser ?

  • Rimozione carie senza le vibrazioni e il fastidioso rumore  del trapano.
  • Scarso o nullo utilizzo della anestesia durante i trattamenti  dentali e/o gengivali.
  • Decontaminazione grazie all’effetto battericida  ,che riduce il rischio di  infezioni ed evita gonfiore ed infiammazioni post-operatorie.
  • Buon controllo o assenza di sanguinamento .
  • Effetto cicatrizzante (non si sutura).

Quali sono le indicazioni all’utilizzo del laser ?

  • ‘Non esiste un laser che fa tutto’ alcuni laser possono lavorare solo sui tessuti molli, altri sui tessuti duri.
  • Parontologia (tasche e infiammazioni gengivali,’piorrea’ ).
  • Rimozione frenuli bambini e adulti.
  • Scappucciamento denti del giudizio e impianti.
  • Herpes –Afte ricorrenti.
  • Exeresi di lesioni fibromatose muco gengivali –Angiomi –Mucocele.
  • Rimozione carie.
  • Sbiancamento dentale.

Sono pericolosi i laser?

Se sono seguiti i normali protocolli di sicurezza  il laser è uno strumento sicurissimo.

Importante: vanno sempre usati gli occhiali protettivi.

Il laser ktp  

Uno dei laser maggiormente usati nel nostro ambulatorio è il laser ktp. Anche se entrato solo da alcuni anni in odontoiatria  è, a  mio giudizio, il piu interessante, in quanto  ha i vantaggi del  ‘ND:YAG’  da cui deriva, quindi con alta affinità per emoglobina e ossiemoglobina senza avere gli inconvenienti  legati alla penetrazione   eccessiva nei tessuti.

I trattamenti elettivi del laser ktp vanno dalla cura delle parodontopatie  (piorrea) alle gengiviti, rimozione di lesioni fibromatose, mucocele, angiomi, (tutte senza o con poca anestesia), frenuli, gengivectomie, gengivoplastica.

Sbiancamento  in 1-2 sedute di pochi minuti si ottengono fino a 2 -3 gradi di variazione della scala cromatica, efficace anche nelle discromie da tetracicline. 

Effetto softlaser(biostimolazione) :  ovvero utilizzo del ktp ad intensità basse per trattare patologie come:

  • herpes simplex
  • afte
  • negralgia del trigemino
  • patologie infiammatorie dell’articolazione temporo mandibolare
  • profilassi post estrattive e post impianto
  • effetto antalgico
  • decontaminazione batterica.

Vedi alcuni casi trattati in studio: